Anemia

Anemia

L' Anemia è una condizione in cui il sangue non alimenta il corpo con abbastanza ossigeno. Questo perché, con l' anemia, si ha il numero di globuli rossi circolanti nell'organismo inferiore alla norma. Quando il numero di globuli rossi o concentrazioni di emoglobina sono bassi una persona ha l' anemia .

Avendo bassa concentrazione di globuli rossi nell' organismo, si avrà meno ossigeno trasportato ai tessuti dal sangue. Come risultato, le persone con anemia spesso si sentono stanchi, deboli, freddo, e il fiato corto.

I globuli rossi trasportano l'ossigeno dai polmoni ai tessuti e rimuovono l'anidride carbonica e altri prodotti di scarto dai tessuti.

L'emoglobina è il pigmento rosso contenente ferro che dà ai globuli rossi il loro colore e la capacità di trasportare ossigeno.

L'eccessiva perdita di sangue può essere causata da:

Ulcere allo stomaco

Parto - parto comporta spesso la perdita di sangue.


Mestruazioni - donne che hanno periodi molto pesanti (menorragia) hanno un rischio maggiore di sviluppare anemia.

Emorroidi .

L'infiammazione dello stomaco (gastrite).

Cancro - a volte il cancro dello stomaco o del colon può causare sanguinamento.

Alcuni farmaci - FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei), se utilizzati per lunghi periodi o in dosi elevate, possono talvolta causare sanguinamento dello stomaco.

Le donazioni di sangue

Dalla chirurgia

Trauma che provoca sanguinamento

La carenza di ferro è la più comune causa di anemia, anche una dieta povera può causare anemia o può derivare da varie condizioni di salute, farmaci, o trattamenti come la chemioterapia. Ma le più gravi forme di anemia sono spesso ereditate.

Nota bene

  • La parola anemia in greco significa "senza sangue".
  • L'anemia è un problema comune per le donne mestruate perché le loro forniture di ferro sono esaurite mensile.
  • Nei bambini,  midollo  in tutte le ossa produce globuli rossi. Come una persona matura, i globuli rossi vengono poi prodotte solo nel midollo della colonna vertebrale, costole e del bacino.
  • La durata di un globulo rosso è compreso tra 90 e 120 giorni.
  • Vecchi globuli rossi vengono rimossi dal sangue dal fegato e  milza , e il ferro viene restituito al midollo osseo per fare nuove cellule.
  • La parola eritrociti deriva dalle parole greche "Erythros" (che significa "rosso") e "cyte," che significa "cella". Eritrociti, o globuli rossi, sono stati in primo luogo osservati con un microscopio alla fine del 1600.



Un globulo rosso vive di solito per 110-120 giorni, dopo di che si rompe e viene rimosso dalla milza. Alcune malattie e condizioni causano globuli rossi a morire troppo presto. Quando questo accade, il midollo osseo deve produrre più globuli rossi del normale. Se il midollo osseo non riesce a tenere il passo con la produzione di globuli rossi necessari causati dalle loro morti premature, la conta dei globuli rossi del sangue inizierà a diminuire, portando a emolisi (anemia causata da un'eccessiva distruzione dei globuli rossi) La seguente può causare emolisi: 

Reazioni immunitarie


Infezioni


Alcuni farmaci


Le tossine 


Alcune procedure mediche, come l'utilizzo di una macchina cuore-polmone bypass, o emodialisi 

Diagnosticare l' anemia. Come?

- Analisi del sangue 

Se il risultato del test dirà che i globuli rossi nel sangue sono inferiori alla norma il paziente è affetto da Anemia

 

anemia mediterranea cure benessere rimedi

Nessuna nota. Siate i primi a dare!